Il Magnesio Supremo: a cosa può servire assumerlo?

magnesio-classico-624x6241

L’assunzione di quantità di magnesio adeguate per il nostro organismo è fondamentale per prevenire malattie cardio vascolari e altri problemi a carico del muscolo cardiaco. Anche patologie al sistema cardiocircolatorio (che potrebbero essere all’ origine di infarti, ictus o anche semplici aritmie) vengono efficacemente contrastate dall’ assunzione di magnesio.

La dose giornaliera, qual è?

Ovviamente la dose ottimale di magnesio da assumere perché costituisca un beneficio per il nostro organismo varia in base all’ età dell’ individuo ed anche in relazione ad alcune caratteristiche personali che rendono specifico il proprio fabbisogno.

Una tabella raccomandata dall’ Istituto di medicina statunitense della National Academy of Sciences in relazione al giusto apporto giornaliero di magnesio riferito ad una persona senza patologie apprezzabili, è la seguente:

Donne

14-18 anni 360 mg/giorno

19-30 anni 310 mg/giorno

oltre i 30 anni 320 mg/giorno

in gravidanza 400 mg/giorno (14-18 anni) 350 mg/giorno (19-30 anni) 360 mg/giorno (oltre i 30 anni)

in allattamento 360 mg/giorno (14-18 anni) 310 mg/giorno (19-30 anni) 320 mg/giorno (oltre i 30 anni)

Uomini

14-18 anni 410 mg/giorno

19-30 anni 400 mg/giorno

oltre i 30 anni 420 mg/giorno

Come va assunto il Magnesio Supremo?

L’ assunzione di Magnesio Supremo è di rara semplicità: si tratta di sciogliere una polvere in acqua calda, e mescolare la soluzione fino a quando essa non assume la trasparenza dell’ acqua: a quel punto si può ingerire la soluzione.

Mediamente occorre assumerne uno o, al massimo, due cucchiaini da caffè ogni giorno, uno al mattino, prima di fare colazione ed un altro alla sera, prima di cenare.

Quali sono gli altri benefici dell’ assunzione del Magnesio Supremo?

NP-magnesioGUSTI-624x624

Oltre a quelli precedentemente indicati, altri benefici vengono indotti dall’ assunzione del Magnesio Supremo. Esso, assunto preferibilmente a stomaco vuoto, aiuta l’ organismo a prevenire i crampi, lenisce il mal di testa e corrobora chi è preda di spossatezza. Contribuisce, oltre ad un miglioramento generale della propria salute “fisica”, anche ad un miglioramento delle proprie capacità emotive.

Il magnesio supremo, gli integratori di Magnesio ed il contenuto di magnesio elementare

Nelle forme organiche di magnesio la percentuale di magnesio elementare è in dipendenza del rapporto tra le molecole del sale e le molecole del citrato, di aspartato, ecc. ecc.

Si può tranquillamente affermare che le forme organiche di composti del magnesio, come il magnesio citrato, il magnesio aspartato, il magnesio lattato, il magnesio glicinato, il magnesio taurinato, il magnesio succinato, ecc., ecc., hanno proprietà di biodisponibilità estremamente superiori alle forme inorganiche (carbonato di magnesio, cloruro di magnesio, magnesio solfato magnesio ossido, ecc.),, ottenendo, di conseguenza, percentuali di assorbimento da parte del nostro organismo molto, molto più elevate.

La biodisponibilità e l’ efficacia terapeutica

magnesio136552410951643e8d95d8e

In ogni caso anche la biodisponibilità del cloruro di magnesio e sufficientemente elevata. A questo riguardo è bene sottolineare come in letteratura siano presenti dati notevolmente contrastanti tra di loro circa le percentuali di assorbimento da parte dell’ organismo umano dei numerosi sali di magnesio, pertanto sarebbe poco realistico cercare di fornire informazioni precise e dettagliate al riguardo. E’, però, palese come non esistano evidenti prove scientifiche per poter affermare che il magnesio citrato, ad esempio, sia l’ unico a poter ambire al titolo di “magnesio supremo”: tra le numerose varianti non vi è una evidente supremazia quanto a biodisponibilità ed efficacia terapeutica, soprattutto se messe a paragone con le altre forme organiche.

ANNOTAZIONE: nel magnesio citrato, la percentuale presente di magnesio elementare è in relazione al rapporto tra le molecole di magnesio e quelle del citrato; nelle varie commercializzazioni questo sale si può infatti trovare nella proporzione di 1 a 1 (in questo caso contiene ca. l’11,3% di magnesio elementare) o nella proporzione di 3 a 2 (in questo caso contiene ca. il 16.2% di magnesio elementare). Oltre ad contenere una minor quantità di magnesio elementare, il prodotto 1 a 1 ha anche una minor efficacia alcalinizzante, al contempo è però più solubile in acqua.

Occorre sottolineare per completezza che il magnesio supremo viene assorbito meglio a stomaco vuoto ed assolve anche a un’ importante funzione lassativa, ed infatti a dosaggi adeguati viene utilizzato per la pulizia delle pareti intestinali per la preparazione ad un intervento chirurgico o ad una indagine colonscopica.

Stante quanto sopra appare evidente che la scelta della forma nella quale assumere il magnesio sia soggettiva nel modo più assoluto, ricordiamo, ad esempio, che il magnesio cloruro, avendo la caratteristica di una perfetta biodisponibilità, si configura come una fonte di approvvigionamento di magnesio efficiente ed a buon mercato.

In collaborazione con www.guidasalute.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>